user_mobilelogo
LOCANDINELOCANDINELOCANDINELOCANDINELOCANDINE

Premio Malaparte

Il Premio Malaparte è uno dei più importanti riconoscimenti letterari italiani per personalità internazionali.
Nato su iniziativa di Graziella Lonardi Buontempo e di Alberto Moravia, e promosso dall"associazione senza scopo di lucro “Amici di Capri”, il Premio Malaparte si è svolto a Capri dal 1983 al 1998 per poi tornare nel 2012, dopo una pausa di tredici anni, grazie all"impegno di Gabriella Buontempo.

L’Associazione “Amici di Capri”, fondata nel 1970 da Romolo Valli, Giorgio De Lullo, Liliana Cavani, Umberto Tirelli, Attilio Turati, Pierluigi Pizzi, Sandro Sequi, Marella Agnelli, Federico Forquet ed altri, oltre al noto Premio, ha dato vita a moltissime manifestazioni, incontri, dibattiti, mostre, presentazioni di libri, rassegne cinematografiche e convegni.

Lo scopo del Premio è sempre stato - oltre al riconoscimento del lavoro di scrittori di fama internazionale che avevano manifestato nelle loro opere e nella loro vita una sensibilità estetica che li predisponesse all’amore verso Capri, che era o sarebbe stata una tappa nei loro viaggi spirituali e reali - quello di restituire all"isola il suo ruolo di centro cultuale e intellettuale che aveva svolto nel passato e tenere vivo un dialogo letterario che coinvolgesse anche l’estero essendo l’isola di Capri da sempre un luogo di incontri di culture diverse, musa ispiratrice e sede prediletta di tanti letterati, poeti, artisti ed uomini di cultura, quali Douglas, Mackenzie, Rilke, Gorki, Savinio, Peyrefitte, Sartre, Moravia, e appunto, Malaparte.

Il Premio Malaparte è stato assegnato ai più noti scrittori contemporanei quali Anthony Burgess (1983), Saul Bellow (1984), Nadine Gadimer (1985), Manuel Puig (1986), John Le Carré (1987), Fasil Iskander (1988), Tang Zie (1989), Václav Havel (1990), Predrag Matvejević (1991), Susan Sontang (1992), Michel Tournier (1993), Breyton Breytenbach (1994), A.S. Byatt (1995) e Isabelle Allende (1998).
Membri della giuria sono stati Alberto Moravia, Lamberto Sorrentino, Furio Colombo, Giordano Bruno Guerri, Raffaela La Capria, Giles Martinet, Giuseppe Merlino, Ugo Pirro e Giovanni Russo.
Nell’ambito del Premio Malaparte rientrava il Premio “Menzione speciale per meriti letterari”, in passato assegnato tra gli altri a Bernard Pivot, William Weaver, Gerardo Marotta, Linda Marotta, Linda Ferri, Lucia Annunziata e Guido Spini.

La riedizione del Premio Malaparte nel 2012, ha visto come premiati personaltà del calibro di Emmanuel Carrère (2012), Julian Barnes (2013),  Donna Tartt (2014), Karl Ove Knausgård (2015) ed Elisabeth Strout (2016), ha confermato il prestigio internazionale del riconoscimento letterario.